La schiscetta perfetta: veggie burger bowl on-the-go | Fior di Loto

La schiscetta perfetta: veggie burger bowl on-the-go

L'idea per un pasto fuori casa di Valeria Airoldi, con il commento della nutrizionista Martina Donegani.

veggie burger bowl pranzo schiscetta vegan
veggie burger bowl pranzo schiscetta vegan
Piatti unici

Piatti unici

Difficoltà: 
1
1/5
Tempo realizzazione: 
45 min.
Vegan

Vegan

Vegetariano

Vegetariano

Piatti unici

Difficoltà: 
1
1/5
Tempo realizzazione: 
45 min.
Vegan Vegetariano

Ingredienti (4 persone):

Burger di edamame e piselli spezzati
250 g
edamame lessati
1
limone bio (solo la scorza)
q.b.
foglioline di menta fresca bio
1 pizzico
pepe nero bio
Burger di lenticchie rosse decorticate e barbabietola
50 g
barbabietola cotta al vapore bio
1
ciuffetto di rosmarino bio
½ cucchiaino
paprika affumicata bio
Cavolfiore speziato al profumo di timo
1
cavolfiore bio
1 cucchiaio
paprika dolce bio
1 cucchiaio
curcuma bio
1 pizzico
pepe nero bio
q.b.
rametto di timo fresco bio
q.b.
verdure fresche di stagione

Preparazione:

Burger di edamame e piselli spezzati

Lessa gli edamame per 15 minuti in acqua bollente e i piselli spezzati per 40 minuti in acqua pari al doppio del loro peso.  Falli raffreddare e poi uniscili in un bicchiere dai bordi alti. Aggiungi la scorza di limone, la menta, i semi di canapa, sale e pepe a piacere e l’olio extra vergine d’oliva. Frulla con un mixer a immersione fino a ottenere un composto liscio. Dividilo in 4 parti, prendi un po’ di farina di mais e utilizzala per impanare i burger (crea delle polpette e poi schiacciale per dare loro la forma desiderata). Cuoci in forno a 180 gradi per 30 minuti circa (gira i burger dopo 20 minuti).

Burger di lenticchie rosse decorticate e barbabietola

Lessa lenticchie rosse in acqua pari a tre volte il loro peso. Falle raffreddare e poi uniscile alla barbabietola tagliata a cubetti, in un bicchiere dai bordi alti. Aggiungi la paprika affumicata, il rosmarino tritato finemente, la farina di castagne, sale e pepe q.b. e l’olio extra vergine d'oliva. Frulla con un mixer a immersione fino a ottenere un composto liscio. Dividilo in 4 parti, prendi un po’ di farina di mais e utilizzala per impanare i burger (crea delle polpette e poi schiacciale per dare loro la forma desiderata). Cuoci in forno a 180 gradi per 30 minuti circa (gira i burger dopo 20 minuti).

Cavolfiore speziato al profumo di timo

Dividi il cavolfiore in cimette, sciacquale, scolale bene e mettile in una ciotola. Aggiungi le spezie, il timo sfogliato, un pizzico di sale e pepe, olio extra vergine d’oliva a piacere e mescola bene tutti gli ingredienti. Stendi le cimette su una teglia ricoperta da carta da forno e cuoci in forno ventilato a 170 gradi per 20 minuti circa.

Assebla il tutto!

Componi la tua schiscetta così: come base puoi utilizzare delle verdure fresche di stagione (noi abbiamo scelto radicchio rosso e spinacini freschi) e qualche cucchiaio di cereali integrali o pseudo cereali (noi abbiamo optato per la quinoa mix, precedentemente cotta). Aggiungi poi una porzione di cavolfiore speziato al timo, un burger di edamame e piselli spezzati e uno di lenticchie rosse decorticate e barbabietola. Condisci con un paio di cucchiai di hummus di piselli verdi o di lenticchie rosse bio Fior di Loto e guarnisci con un cucchiaino di semi misti tostati.

 

Come è nata questa ricetta? In un giorno di fine estate, abbiamo chiesto a Valeria Airoldi, giornalista e blogger di FitFood, di immaginare una schiscetta sana e gustosa, perfetta da consumare fuori casa. Il risultato è un baracchino ricco di sapore e colore, da portare all'università, in ufficio o in giro tra una commissione e una lezione in palestra. Noi abbiamo avuto la fortuna di assaggiare questa bontà durante "Fior di Loto Experience", un evento che abbiamo organizzato a Milano a fine settembre, un momento dedicato a sport e sana alimentazione con alcune influencer. Dopo una irigenerante lezione di yoga con Micol Dell'Oro, Valeria ha preparato questa ricetta super invitante. Tra una impasto e un'infornata di burger, Valeria e la Dottoressa biologa nutrizionista Martina Donegani hanno approfondito il tema dell'alimentazione fuori casa, spiegandoci come realizzare un "pranzo al sacco" equilibrato e bilanciato dal punto di vista nutrizionale, ma anche ricco di gusto. "Questa schiscetta ha tutte le caratteristiche di un pranzo salutare, gustoso e bilanciato. – ha commentato la Dott.ssa Donegani – Interamente vegetale e adatta anche a chi segue un’alimentazione vegana e gluten free, apporta la giusta quota di carboidrati complessi (provenienti sia dalla quinoa sia dalle lenticchie e dagli edamame), di proteine vegetali che raggiungono un ottimo valore biologico grazie alla combinazione cereali-legumi (la quinoa stessa come pseudocereale contiene un buon quantitativo di proteine, che a differenza di quelle degli altri cereali apportano tutti gli aminoacidi essenziali), di grassi buoni (provenienti dai semini, dall’olio extravergine di oliva e dal thain contenuto nell’hummus) e di fibre: sia la verdura (cruda e cotta) sia i burger di legumi ne contengono in abbondanza, a tutto vantaggio della salute intestinale e del cuore (le fibre riducono l’assorbimento di grassi e colesterolo). Questo piatto è anche un buon alleato per contrastare l’anemia perché le barbabietole e le lenticchie sono ricchissime di ferro, e il cavolfiore rappresenta un perfetto contorno, grazie alla presenza di alcune sostanze, gli indoli e il sulforafano, che svolgono un’azione protettiva, che viene ulteriormente potenziata dalla curcumina contenuta nella curcuma. Infine, per chi è preoccupato di non riuscire a tollerare al meglio i legumi, non c’è da temere perché le lenticchie rosse decorticate, gli edamame e i piselli sono quelli più facilmente digeribili". 

Condivi la tua opinione. Per noi è importante!

Tag Cloud


Trova le parole chiave che più ti interessano

Iscriviti alla newsletter