Ottobre: frutta e verdura di stagione | Fior di Loto

Ottobre: frutta e verdura di stagione

L'autunno è arrivato, scopri le delizie che ci regala la natura.

ottobre frutta e verdura di stagione

01 Ottobre 2019

01 Ottobre 2019

In autunno cadono le foglie e si abbassano le temperature, ma la natura in un certo senso si accende: i colori caldi invadono sia i boschi che gli orti. Non c’è periodo migliore per essere creativi e realizzare tantissime ricette con i prodotti di stagione. Scopri insieme a noi le delizie che ci regala la natura a ottobre. 

FRUTTA

Alchechengi, cachi, carruba, castagna, corbezzoli, fico, frutta a guscio, mandarino, mela, melagrana, pera, susina, sorba, uva.

VERDURA E ORTAGGI

Bietola, barbabietola, cavolfiore, cavolo cappuccio, cavolo verza, cicoria, coste, erbette, fagiolo fresco, indivia, insalata, lattuga, oliva, porro, radicchio, rafano, rapa, rucola, sedano, sedano rapa, spinacio, topinambur, valeriana, zucca.

ERBE, AROMI E...

Aglio bianco e rosso, cipolla, cipollotto, fungo, tartufo bianco, tartufo nero.

Acquistare e consumare frutta, verdura, ortaggi ed erbe aromatiche di stagione è un'importante #bioimpronta! Per soddisfare la nostra voglia di mangiare melanzane e fragole d'inverno viene sprecata molta energia! Come? Utilizzando serre riscaldate o trasportando la merce migliaia e migliaia di chilometri da paesi lontani fino ai banchi del mercato o gli scaffali dei negozi. Uva e pomodori coltivati all'aperto, sfruttando le condizioni climatiche di stagione, sono più buoni di quelli di serra o di quelli raccolti ancora acerbi e che hanno viaggiato a lungo prima di arrivare sulle nostre tavole con notevole dispendio energetico. Mangiamo di stagione: la terra e le nostre papille gustative ci ringrazieranno!

I prodotti di stagione che ti segnaliamo si riferiscono all'intera area mediterranea. Ovviamente le albicocche matureranno prima in Basilicata che in Lombardia!

Condivi la tua opinione. Per noi è importante!

Tag Cloud


Trova le parole chiave che più ti interessano

Iscriviti alla newsletter