Due nuove gallette senza glutine | Fior di Loto

Due nuove gallette senza glutine

Mais & quinoa e sorgo & canapa: nuovi abbinamenti da portare sulla tua tavola.

gallette senza glutine bio mais quinoa canapa sorgo canapa

08 Giugno 2017

Senza lievito

Senza lievito

Senza glutine

Senza glutine

08 Giugno 2017

Senza lievito Senza glutine

Fai spazio in dispensa: sono arrivate due nuove gallette senza glutine biologiche fuori dai soliti schemi! Le Gallette di mais e quinoa, la cui aggiunta dona un tocco etnico e ancora più gusto alla tradizionale galletta di mais, essendo a basso contenuto di grassi sono perfette per accompagnare ogni pasto. Le speciali Gallette di sorgo e canapa, fonte di fibre, rappresentano un perfetto sostituto del pane dal gusto saporito e originale. 

Scopri con noi le materie prime che le compongono!

Il mais

Il mais è originario dell'America Centrale, dove era coltivato su larga scala e costituiva l'alimento principale della popolazione. Il granoturco è stato poi portato in Spagna da Cristoforo Colombo. La sua coltivazione in Europa si è diffusa molto lentamente, anche se oggi è tra i cereali più coltivati nelle zone temperate e calde di tutto il mondo. Il mais trova largo impiego nell'alimentazione umana, nei mangimi per animali, per l'estrazione dell'amido e dell'olio. 

La quinoa

La quinoa (Chenopodium quinoa) viene spesso definita erroneamente "cereale", in realtà è una pianta erbacea della stessa famiglia degli spinaci e della barbabietola. È originaria del Sud America, dove viene coltivata da oltre 5000 anni sugli altipiani pietrosi delle Ande a 4000 metri sul livello del mare, veniva chiamata dagli Inca “chisiya mama” (madre di tutti i semi). Naturalmente priva di glutine, viene coltivata per le foglie farinose commestibili e per i semi, consumati cotti o tostati o ridotti a farina. La quinoa è stata selezionata dalla Nasa per l'alimentazione degli astronauti in missione.

Il sorgo

Il sorgo è un genere di graminacee che comprende alcune decine di specie originarie dell'Africa, dell’Asia e del Mediterraneo, ma oggi ampiamente coltivate anche altrove. È una pianta annuale o perenne, tra le prime a essere coltivate dall'uomo, grazie alla capacità di resistere alla siccità. È naturalmente senza glutine. È considerato il quinto cereale per importanza nell'economia mondiale dopo mais, riso, frumento e orzo. Nei paesi in via di sviluppo viene coltivato per la produzione di granella da destinare all’alimentazione umana, nei paesi industrializzati, invece, trova impiego soprattutto nella realizzazione di mangimi per animali.

La canapa

Canapa è il nome comune di diverse varietà di Cannabis Sativa, specie che appartiene alla famiglia delle Cannabacee. Ha origine in Asia centrale e già in antichità si diffonde in Cina e poi in Europa. Si usa da millenni sia per scopi curativi sia come alimento: la Canapa è oggi coltivata in molti paesi a clima temperato, soprattutto per la fibra che se ne ricava. I semi di Canapa (che in realtà sono il frutto!) vengono utilizzati per usi alimentari, essendo privi naturalmente di THC (principio con effetti stupefacenti), sono molto apprezzati perché rappresentano un'importante fonte di proteine, possiedono un alto contenuto di fibre e  sono ricchi di grassi polinsaturi. L'olio è ricco di Omega 3 e acidi grassi essenziali. 

Condivi la tua opinione. Per noi è importante!

Parliamo di...


Scopri di più sui nostri prodotti.

Tag Cloud


Trova le parole chiave che più ti interessano

Iscriviti alla newsletter