#biodì: la chia | Fior di Loto

#biodì: la chia

Curiosità e usi in cucina dei piccoli semi neri conosciuti già dagli Aztechi in epoca precolombiana.

approfondimento semi chia salvia hispanica biodì

03 Luglio 2018

Vegan

Vegan

Vegetariano

Vegetariano

03 Luglio 2018

Vegan Vegetariano

La Salvia hispanica, comunemente nota come chia, è una pianta della famiglia delle Labiatae, di cui fanno parte anche molte erbe aromatiche. La parola chia deriva da chian, termine che in nahuatl – la lingua originaria della popolazione azteca – significa oleoso. Amante della stagione calda e di zone soleggiate, la chia cresce su terreni argillosi tipici del Messico, del Guatemala e dell’America Meridionale. Nel 2009 la Commissione europea ne ha autorizzato l’immissione sul mercato europeo in qualità di “novel food”, stabilendo la dose giornaliera raccomandata (15 g al giorno).

 

IL CIBO PREFERITO DAGLI AZTECHI

I semi di questa pianta erbacea annuale, caratterizzata da piccoli fiori viola o bianchi, erano utilizzati già dagli Aztechi. In epoca pre-colombiana, infatti, erano ritenuti molto preziosi, sia per l’alimentazione, sia per la medicina tradizionale. Nel Codice Mendoza – documento del 1541 – viene attestato l’uso dei semi di chia come tributo imposto dagli Aztechi alle popolazioni conquistate, insieme a mais, fagioli e amaranto. Si narra che questi semi fossero considerati il cibo migliore per conferire forza ai guerrieri in battaglia. Storicamente venivano tostati e macinati e la farina ottenuta era mescolata all’acqua e utilizzata per fare porridge e impasti per torte. 

 

COME USARLI IN CUCINA

I semi di chia, molto piccoli e di colore scuro, sono naturalmente ricchi di fibre e acidi grassi essenziali Omega 3. Per conservarne intatte le proprietà nutrizionali se ne consiglia l’uso a crudo: sono ottimi gustati insieme a yogurt, bevande vegetali e smoothie, o aggiunti a muesli e granola. È sempre più diffuso l’utilizzo nei prodotti da forno dolci – muffin e biscotti – e salati – pane, grissini e cracker. Forse una delle ricette più famose a base di Salvia hispanica è il chia pudding, un goloso budino vegan (facilissimo da preparare!).
Immersi in acqua (o in qualsiasi altra bevanda), i semi si trasformano in un gel, che può essere utilizzato come sostituto delle uova. L’equivalente di un uovo si può ottenere frullando un cucchiaino di semi di chia insieme a 70 ml di acqua e lasciando riposare il composto per 15 minuti.

Condivi la tua opinione. Per noi è importante!

Parliamo di...


Scopri di più sui nostri prodotti.

Tag Cloud


Trova le parole chiave che più ti interessano

Iscriviti alla newsletter